Uranio

Aspettare in ospedale non mi ha ha fatto meno pensare a te.

Spogliato, nella sala d’attesa traccio cavi
d’acciaio tra i neon, bianchi
elevati dagli analgesici.
Stelle a quattro punte ruotano sovrapposte,
gradazioni dal nero al bianco
sono invisibili al tizio
che chiede: quanto manca?
Fare radiografie non mi ha fatto meno pensare a te.

Oggi ci vediamo. Solo il momento importa
ci diremo, seduti, forse in un bar
chiedendo cocktail con nomi stronzi.

Vivi un mondo impoverito,
sopravvissuto, non nullo
ma azzurro pallido
e lì ci incontreremo
dio volendo, per così dire
tra vent’anni.

Non fare domande, oggi. Oggi importa solo il momento.

* * *

I miei testi sono disponibili su floppy disk
L’orecchio esegue: Yard

www.unartistaminimalista.com

Advertisements

12 thoughts on “Uranio

              1. Che renna tenera! 😀
                Non ricordo, forse ne avevamo parlato anni fa! Anche a me piace, nel vecchio blog avevo messo tanti paesaggi fatti col Paint, lo adoro anche io *_*
                Farò un post con una selezione dei miei preferiti tra quelli che trovo! 😀

                Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s