Conosciamoci meglio

Cari lettori e lettrici, stamattina, dormendo, riflettevo che ormai ci frequentiamo virtualmente da un sacco di tempo. Con alcuni di voi saranno quasi due anni, avete presente quante cose cambiano in un periodo di due anni? Wow, tante. Proprio tante.
Così mi sono chiesto, a me:

Perché non conoscerci meglio, ma senza esagerare?

Non ho risposto alla domanda, ma ho agito. E così ho ideato un decalogo di domande, un set di quesiti concepito scientificamente per massimizzare la conoscenza reciproca, senza violentare la nostra pryvacj, evitando stupidaggini come “quanti anni hai?”, “ti piace di più Matteo Renzi o Matteo quell’altro?”, “Sei mai stato legalmente sposato negli anni 60 dell’800?”.

Ma basta con le cazzate, via con le domande:

1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? *
3) Hai fede nella parola?
4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
5) Cosa faresti senza di te?
6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
7) Come vorresti essere 10 anni fa?
8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?

[* Questa è la domanda più importante, giudicherò soprattutto in base a questa.]

Ho evitato domande di tipo sessuale per non imbarazzare nessuno, visto che alcuni si vergognano (solo in pubblico, purtroppo). So che risponderete in massa, vi chiedo di farlo senza riflettere troppo e senza temere la mia valutazione. E’ molto importante che affrontiate i questiti nell’ordine proposto, mi accorgerò se non lo fate. Leggerò con attenzione ogni singolo commento e, nel caso, replicherò. Forse vi darò anche i voti.
Una sostanziosa serata di pace e serenità!

* * *

www.unartistaminimalista.com

Advertisements

148 thoughts on “Conosciamoci meglio

  1. 1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    Non penso che sia breve
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? La lavo sempre perché non mi fido della lobby dell’insalata anche se compro il loro prodotto
    3) Hai fede nella parola?
    Ho parole nella fede
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    Posso farne a meno in cambio di prestazioni sessuali con una buona qualità audio
    5) Cosa faresti senza di te?
    Mi cercherei altro
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    È il mio sogno anche se non so nuotare
    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    Con una posizione, possibilmente orizzontale su un divano
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    Non posso rispondere a questa domanda perché mi sento condizionato
    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?
    Ho conosciuto persone fobofobe e mi sembravano persone normali, non so se fossero omo, non mi interesso delle abitudini sessuali altrui a meno che questo non possa avere implicazioni sulle mie abitudini sessuali

    Liked by 1 person

    1. Ho dimenticato di dire che alla fine (di cosa?) risponderò anch’io.

      Molte grazie per le dottissime risposte. Competenza e professionalità indiscutibili.
      Vorrei fare qualche approfondimento:
      – Lavi l’insalata in busta prima di toglierla dalla busta, oppure dopo? E dopo che l’hai tolta, la ritieni ancora insalata in busta?
      – Sulla luna secondo me è facile nuotare, la gente spicca balzi pazzeschi; boh, mi dà l’idea che si galleggi facile
      – L’aria condizionata è così, un tema sempre fresco, ma scottante

      VOTO: 1/1, totalità binaria. Non sono sicuro si possano applicare le lodi in linguaggio matematico. Nel caso si valuterà ma non vorrei che gli altri lettori si scoraggino con un inizio così folgorante.

      Like

      1. Ringrazio per la totalità binaria, confesso che ci speravo alla vigilia di questo appuntamento anche se non sapevo ci sarebbe stato.

        L’insalata la lavo nella busta e la mangio all’interno della busta: che domande, che insalata in busta sarebbe?!

        Grazie per la precisazione lunare, mi sento più ottimista sulle mie speranze natatorie.

        Liked by 1 person

        1. Pensavo tu lavassi la busta e ingerissi l’insalata senza estrarla dalla busta. Grazie per la precisazione.
          Lo spazio secondo me non è affatto ostile. Vigliono farcelo credere perché a poter fare gli zuzzurelloni siano solo i ricchi e i ragazzotti delle superpotenze.

          Liked by 1 person

    1. Risposte concise e cristalline. Voto: medaglia di cristallo e mi spiace per gli altri.

      Avrei molto da dire sul rapporti tra ventilatori e condizionatori nell’età moderna. Forse siamo allo scontro di civiltà, ma non voglio ora influenzare i lettori più impressionabili!

      Se fossi uno che si fa le domande mi chiederei: dunque del decalogo pensi tutto? Lo troverei straordinario

      Like

  2. 1- l’ho visto a scuola durante le ore di religione e non so perché
    2 – No. Ma non lo faccio solo per pigrizia
    3 – la parola di chi?
    4 – non mi sono mai posta il problema, da oggi lo farò
    5 – farei un sacco di cose che con me non posso fare
    6 – ovviamente, il mio mito è la sirenetta, vedi te
    7 – senza più un mutuo da pagare
    8 – male, oggi in auto non mi funzionava. Io fatico nelle relazioni
    9 – se si non me lo hanno fatto capire

    Like

    1. Grazie di avere così prontamente risposto all’appello del decalogo. Risposte convinte e convincenti, con la precisione di un rigore di Ronaldo in PC Calcio 6 (le mie competenze sportive si fermano qui). Voto: Pallone d’oro subito.

      Approfondimenti:
      – Mi sono sempre chiesto se la sirenetta abbia le branchie, i polmoni o entrambi. Forse ha un apparato respiratorio così avanzato da potere respirare sulla luna senza tuta. Anche perché tute per sirenette con le gambe a coda dubito ne facciano.
      – Mi sono chiesto anche altre cose sulle sirene ma magari sono dubbi un po’ intimi, lasciamo stare

      Sono sicuro che con il condizionatore le cose si aggiusteranno, tornerà alle prestazioni di un tempo. Solo lasciagli i suoi tempi.

      Like

        1. Il fatto che sulla terra, una volta divenuta una pischella, fosse muta, denota qualche strana peculiarità fisiologica che la disney ha omesso di spiegare. Dannato paternalismo, e i popoli giacciono come non mai nella più oscena ignoranza!

          Like

  3. 1) Non c’è la farò mai
    2) Una volta, per verificare
    3) No, c’è l’ho so dito
    4) Come??
    5) mi sentirei sola
    6) Anche senza tuta. Amo la tintarella di luna
    7) Come dopo 10 anni
    8) In treno non c’è e se c’è è troppo alta
    9) No, ma sono sicura che ci sono

    Like

    1. Grazie infinite per avere offerto la tua vasta conoscenza ai popoli della rete. Ho apprezzato in particolare il truce affresco neorealista sulle condizioni climatiche infernali imposte a viaggiatori su rotaia (nulla di più vicino ad un girone oltretombale di follia e sadismo) e lo spunto di naturismo lunare. Da approfondire.
      Voto: Oscar migliore film horror

      Liked by 1 person

  4. Ora il commento completo:
    1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    Divertente.
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? *
    L’ho fatto: è una questione politica.
    3) Hai fede nella parola?
    Ho fede nella parola del passato, mio unico futuro.
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    Per niente.
    5) Cosa faresti senza di te?
    Soffrirei.
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    Non lo faccio solo perché non hanno ancora le pinne.
    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    Con piú barba.
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    Io la accendo. Consapevole dei rischi e delle conseguenze. Ma non la impongo al prossimo.
    Ne amazza piú il ventilatore che l’aria condizionata.
    In passato li usavo entrambi.
    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?
    Una volta.

    Liked by 1 person

    1. Voto: potere assoluto. Per un monarca egizio è un atto dovuto.
      Ciò non significa che le parole di un faraone non siano arte e legge in sé, tanto più considerandone la comprensione oltreumana della natura e del giusto ordine del tempo. Buon passato, popoli!

      Like

  5. 1) non ne penso niente ché non l’ho visto.
    2) mai lavata, se un lavoro posso risparmiarmelo ne sono ben felice.
    3) dipende dalla parola
    4) non ne ho bisogno ché non so a cosa serva
    5) farei una brutta fine
    6) non lo farei ché son paurosa e non ho equilibrio
    7) vorrei essere felice, come lo sono ora
    8) metto un coprispalle
    9) forse sono intorno a me e non so riconoscerle.

    Like

    1. Grazie un sacco per le tue risposte alle mie domande, che ponevo a tutti. Ho apprezzato in particolar modo la risposta n. 8, potrebbe essere una soluzione insieme a una sciarpa. Tali indumenti occupano poco spazio e potrebbero salvare molti da cervicali e polmoniti estive.
      Voto: nobel per la medicina.

      PS E se avessimo bisogno proprio di ciò che non conosciamo?

      Like

  6. Cercherò di rispondere nel rispetto della Glasnost… anticipo dicendo che nella mia vita atlantidea sono stato sposato con Tatiana Tiramisù, ma non mi addentro nei particolari per rispetto ai minori.
    1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    Non cogito ergo sum
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? *
    Una volta ho mangiato la busta e gettato l’insalata perché era scaduta mentre la busta no.
    3) Hai fede nella parola?
    Nella parola si crede una volta sola (diceva mio nonno)
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    Se non ci fosse bisognerebbe inventarla…
    5) Cosa faresti senza di te?
    Starei meglio
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    Senza dubbio…adoro lo snorkeling…vedrei anche il pesce luna.
    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    Come Rocco Siffredi
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    Non mi fido
    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?
    Mio nonno Febo ma l’hanno ricoverato in manicomio quindi non vale.

    Like

    1. Numerosissimi spunti di riflessione, saggezza che si spreca con assoluta nonchalance. Mi chiedo se i lettori meritino tanto. Impara, plebe!

      Sono particolarmente soddisfatto dalla risposta alla domanda 2 che, come ho precisato, riveste una particolare importanza. Troppo spesso decidiamo arbitrariamente cosa tenere e cosa buttare, ma quante volte sbagliamo?

      Tuo nonno la sapeva più che lunga.
      Voto: gloria perenne alla dinastia Faggella.

      Like

      1. Sono certo che il nonno, da lassù, ha gradito la tua aulica risposta… i lettori sapranno far tesoro degli spunti di saggezza che stimoli con i tuoi profondi interrogativi…

        Like

  7. 1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    non saprei

    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato?
    l’insalata mai, però le buste sempre

    3) Hai fede nella parola?
    direi più emilio

    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    non ti sento

    5) Cosa faresti senza di te?
    di caffé

    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    se fossi un merlo, mio papà credo di si

    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    perché 10? per via del decalogo, vero?

    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    incondizionatamente

    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?
    sto imparando con te

    Like

  8. 1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski? Non avendolo mai visto, ancora niente. Ma non mi piace restare nell’ignoranza, per cui recupererò presto!
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? Sì, penso di essere germofobica in maniera latente. Diciamo anche manco troppo latente, va.
    3) Hai fede nella parola? Verba volant, scripta manent.
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio? Per me è la cipolla.
    5) Cosa faresti senza di te? Probabilmente non avrei più mal di testa.
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari? Ci metterei la firma.
    7) Come vorresti essere 10 anni fa? Meno ingenua, più coraggiosa. Più stronza e anche più maligna. Ebbene sì, una evoluzione in negativo.
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata? SOTTO IL GETTO DELL’ARIA, SEMPRE.
    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe? Sono sul mio libro nero con copertina rosa, brillantini e unicorni che vomitano arcobaleni. Giusto per dare fastidio.

    Like

    1. Grazie per le esaurienti risposte. Senza dubbio, ora ti conosci meglio.
      Commenti:
      1) Non avevendolo visto, puoi non pensarne tutto quello che vuoi
      9) Chissà se esistono anche persone pirofobofobe

      Voto con lode e vinci la domanda speciale:
      10) Cosa pensi della cipolla?

      Liked by 1 person

      1. 9) ah di sicuro esistono, sto solo aspettando di incontrarne una.
        10) pianta bulbosa altamente sottovalutata, ma sopraffina nelle sue varianti fritta/cruda/in agrodolce/nella frittata. Nota negativa: il loro odore pungente. Personalmente preferisco la variante rossa di Trope, più dolce e decisa. Le cipolle sono le amanti perfette: ti fanno piangere per poi deliziarti col loro sapore deciso. (se non si fosse capito: mi piacciono le cipolle!)

        Like

        1. Risponderò alle 9 domande del decalogo solo alla fine (di cosa, non mi è chiaro), ma in merito alla n. 10 posso esprimere fin da ora il mio primordiale entusiasmo per la cipolla. Una cipolla può fare la differenza tra un piatto entusiasmante e uno che boh, non vale nemmeno la pena di definire. W la cipolla!

          Liked by 1 person

              1. ce l’avevo in casa un cipollafobico… una tortura! Così quando non c’era mi scatenavo con le migliori ricette gourmet a base di cipolla. Nessuna invidia per chi sentiva l’odore dalle scale

                Like

                    1. ma il vestito a cipolla è utile sempre, e salvifico in ogni stagione. In barba a quelli che sfottono perchè ho sempre il maglioncino in borsa! Inutile: la cipolla salva le vite

                      Like

                    2. Purtroppo non ho una borsa, ma a volte un borsello con cui attiro lo stigma sociale sulla mia persona. Non per questo però sono così folle da non portarmi una giacca di emergenza: chi può mai prevedere le bizzarrie del clima? Non certo un arrogante meteorologo o un veggente possono tanto.

                      Liked by 1 person

  9. ) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    da guardare accompagnati da un bambino
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? *
    mai comprata in busta…
    3) Hai fede nella parola?
    se la parola ha fede in me? forse lei si…
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    non c’azzecca come risposta, ma mi vien da cantare Under pressure
    5) Cosa faresti senza di te?
    aspe’.. che mi chiedo…
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    sicuramente già fatto, con e senza

    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    vivendo saprò risponderti, ieri…
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    mal patisco certi condizionamenti…

    mi fermo alla 8 che è il mio numero, come lo giri lo giri

    Like

    1. 7) Infatti: il passato lo costruiamo giorno dopo giorno

      Molte grazie per le gentili risposte.
      Voto: 8/8; avresti forse potuto prendere 9/9, ma in fondo, come ben sanno i più abili nella matematica, fa sempre 100%.

      Domanda speciale per chi si intende di 8:
      Se giri l’8 in orizzontale è infinito, ma in diagonale come va interpretato?

      Liked by 1 person

      1. in diagonale mi viene qualcosa che ha a da fare tra le catene d’una nave… non so se la catena dell’ancora… qualcosa d’ormeggio, che ha comunque da ‘scatenarsi’

        Like

  10. 1) Non ho parole per descrivere quanto io abbia apprezzato Dakalog! Forse solo col Valium avrei ronfato meglio. Voto 10/10 come presidio medico.
    2) Una volta ho lavato la busta e buttato l’insalata
    3) Sì. Ma non sono praticante.
    4) Eh? Non ho sentito
    5) Ho sempre l’impressione di essermi dimenticata di mettermi in borsa. Di solito mi cerco sotto i cuscini del divano
    6) No ma ho l’impressione che se io avessi le pinne le tute spaziali si immergerebbero nei mari terrestri
    7) Un catamarano
    8) Vorrei risolvere il problema dell’aria condizionata nel mondo e che si istituisse un giorno della memoria per tutti i vecchietti stroncati nel verde dei loro centodue anni. Inizierò con una petizione su Avaaz.
    9) Non so, non sono fisionomista

    Like

    1. E’ con sonno piacere che ricevo queste novelle risposte. Approfitto del commento per ricordare che, un giorno, anche io risponderò e voi lettori potrete finalmente sapere, voi che cercate la sapienza!

      Nello specifico del passato che vorresti vivere oggi, a quale tipo di imbarcazione ti assimili nel presente momento?

      Voto: Coppa America ad honorem per lo stile nautico

      Like

  11. La prendo con estrema serietà, come si conviene a una proposta del genere, messere.
    1) Cosa non pensi del “Decalogo” di Kieslowski?
    Non penso tante di quelle cose, di tale decalogo, che non saprei enumerarle né catalogarle.
    2) Hai mai lavato l’insalata in busta, pur essendo nominalmente un prodotto già lavato? *
    Certamente sì e no al contempo. Contenuto, contenitore e aspirazioni combaciano, in questo caso.
    3) Hai fede nella parola?
    Dipende da quale, comunque sì. Nella parola come nella pagina bianca.
    4) Quanto hai bisogno della compressione audio?
    Non troppo.
    5) Cosa faresti senza di te?
    Mi divertirei un mondo e vivrei in questo secolo.
    6) Se le tute spaziali avessero le pinne, ti immergeresti nei mari lunari?
    Lo faccio già tutte le sere, tranne che con la luna nuova.
    7) Come vorresti essere 10 anni fa?
    Come la proiezione di me che ritrovo nei miei appunti di 10 anni fa.
    8) Come ti relazioni al problema dell’aria condizionata?
    Un dramma da sopportare stoicamente. Credo tuttavia nel dio ventilatore.
    9) Hai mai conosciuto persone omofobofobe?
    No

    Like

    1. Un sentito ringraziamento per le risposte assai serie, ma senza esagerare. Un particolare plauso per la risposta numero 2 dal sapore quantistico, una vera raffinatezza. Voto: premio schrödinger o come cavolo si scrive per il paradosso dell’insalata lavata e non lavata. A questo punto mi chiedo quale gusto abbia l’insalata quantistica, e se il gusto si preservi una volta aperta la busta. Ma che ne capisce un povero artista di inarrivabile, accecante umiltà?

      3) Il silenzio è parola?

      Liked by 1 person

      1. Ricambio il sentito ringraziamento per la replica e il premio, che accetto come onore. In verità mi chiedo anch’io che gusto abbia tale insalata e se io l’abbia mai assaggiata o meno; e ancora: a seconda di chi la assaggi, il sapore sarà influenzato da chi compie l’esperimento? Ma che ne capiamo, tra un bravo artista minimalista e un improvvisato scrivente?
        3) Potremmo considerare anche il silenzio parola tanto quanto, perché no.

        Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s