2080

Tutti quelli che mi compiaccio di ascoltare parlavano di True detective in un modo che mi invogliava a vederlo, così l’ho visto. Sto parlando della prima serie, dovrebbe essere ovvio ma lo scrivo per distaccato altruismo.
Guardandolo in inglese (americano) non si capisce un niente* perché gli attori biascicano; la traduzione italiana però è approssimativa e, non si comprende perché, tutti gli attori sono doppiati con voci profonde e macho. Ho notato che questo modo di doppiare è frequente e lo disapprovo. Perciò vi consiglio di guardare l’audio in inglese (americano) e ascoltare i sottotitoli pure in inglese (americano).
Insomma, questa breve serie mi è piaciuta, per vari motivi: non perché è seria, non perché è realistica e non perché è originale. Niente di tutto questo serve a rendere bella una cosa, se è brutta.
Per concludere, senza tediarvi oltre, vi autorizzo a guardare True detective**, non vi mancherà di rispetto e vi divertirete ghiottamente e sempre in modo onesto. Non molto spesso capita così.

* è un modo per non scrivere cazzo, una questione di educazione, spero che lo apprezziate
** ma credo lo abbiate già visto tutti anche senza il mio permesso, sono arrabbiato

Advertisements

56 thoughts on “2080

  1. L’ho visto e devo dire che mi è piaciuto, è diverso da tutte le altre serie televisive, e in qualche modo ti tiene incollato al televisore per sapere come finisce 😉

    Like

  2. Io ho visto entrambe le stagioni, che sono molto differenti l’una dall’altra. Però devo dire di essere uno fuori dal coro. Non mi sono piaciute per niente, e mi sono annoiato a morte. C’è molto di meglio, secondo me, in giro.

    Like

  3. Va bene, ora che finirò Z Nation, la guarderò.
    Però sento il bisogno di parlarti dell’adorabile volatilità degli idrocarburi aromatici: la volatilità degli idrocarburi aromatici è adorabile.

    Like

    1. E poi che palle queste voci perfette, dalla pronuncia perfetta, asettica ed esistente solo nel mondo del doppiaggio! Non so, forse bisognerebbe tentare un approccio al doppiaggio diverso, o più rispettoso dell’originale o con una interpretazione più personale (interpretare è comunque inevitabile).

      Liked by 1 person

      1. Può darsi… c’è anche da dire che in Italia sembra che il doppiaggio sia fatto bene rispetto che in altri paesi. C’è da pensare come deve essere altrove se dicono così. Poi la cosa che mi disturba di più è sentire la voce di un personaggio in un’altra serie con un altro personaggio. Insomma un tempo ci stava, ma adesso che si può bisogna goderselo in originale. A me piacciono anche film in giapponese o cinese in originale. Non capisco nulla dalla lingua, ma con i sottotitoli si comprende il senso e invece la voce originale unita all’espressività dell’attore dà proprio un altro spesso al film!

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s