Retorica e infamia

Penso che l’istante sia molteplice e ramificato, come le fibre dei nervi e il loro modo di ragionare. La struttura delle cose
deriva dall’arte. L’arte è una branca della pornografia.

Cammino sul finire di dicembre; ovunque pozze d’acqua, nera. Molte cose sono sprofondate dietro l’orizzonte, che è
nascosto dalle case, dalle chiese, dalle statue impilate in livelli incastrati a caso. Dai lampioni luce gialla. Dietro una grata
c’è il buco della verità. Ci infilo la mano, e si mette a predicare:
– Sul mausoleo transita retorica di ogni forma e colore. Libertà retorica. Memoria retorica. Anche a noi può sfuggire un
appello alla giustizia. Ma cos’è la giustizia? Un’idea? Un’ideologia? Un mestiere, oppure una bandiera?
Come lastre di marmo rubate per vestire una gloria nuova, una lieve foschia ricopre il momento e lo rende immortale,
ridicolo. La coltre si ispessice, con forma solenne.
Ti vedo mentre applaudi. Stucco e dorature sbocciano come fiori. Ti sollevo con le ciglia e ti appendo tra gli ornamenti.
Nonostante il tradimento e la sua infamia, assisto alla celebrazione, perché ora sono qui.

Advertisements

44 thoughts on “Retorica e infamia

                  1. E BILDERBER ALLORWA?!!1 TI RENDI CONTO KE XI KOMANDWNO DELI DELINKUENDI?111! $KIAVI DELLE BANKE11@!! BANKITALIA CI A TOLTO I $OLDI!! E DIETRO CI SN LORO!! I RETTIGLIANI!! MA ORA LA GENTE A KAPITO SI è SVELIATA! TT A KASAAAAA!!11!

                    Like

                    1. UNA CVOKLTA CERA LA SEMPLICITA MI RICORDO KUANDI CERA ANKE MIO NONNO KE DICEVA KE NELA VITA NN CONTANO I SOLDI MA OGI CE SOLO GENTE KE VENDERWBBE SUA MADRE PER 1 EURO NMA IO DICO SE E POSIBBIKLE !”!”1″11

                      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s