Thundering voices

Col tempo la libertà ci andrà stretta

www.unartistaminimalista.com

Advertisements

11 thoughts on “Thundering voices

  1. Quando un popolo, divorato dalla sete di libertà, si trova ad avere dei mescitori che gliene versano quanta ne vuole, fino ad ubriacarlo, allora accade che, se i governanti resistono alle richieste dei cittadini sempre più esigenti, sono denunciati come tiranni.
    E avviene che chi si dimostra disciplinato è definito un uomo senza carattere; che il padre impaurito finisce per trattare il figlio come un suo pari e non è più rispettato; che il maestro non osa rimproverare gli scolari e costoro si fanno beffe di lui.
    In questo clima di libertà ed in nome della medesima non vi è più riguardo né rispetto per nessuno. In mezzo a tanta licenza nasce e si sviluppa una mala pianta: la tirannia.

    Platone non aveva il dono della sintesi, però.

    Liked by 1 person

    1. Libertà ce n’è tanta: scaffali pieni di monnezz.. cioè prodotti tra cui scegliere: wurstel di ciccia o wurstel di non so, però vegano, assorbente interno o assorbente esterno, partito di destra o di sinistra, e per i primi 50 abbiamo anche il non partito ecc. ecc.
      Tutti poi promettono libertà che si prolunga ben oltre il momento della scelta: libertà dalle calorie, libertà di buttarsi da un aereo durante i cinque giorni immondi, libertà dalle tasse o dal politicamente scorretto. Quanta libertà, davvero l’imbarazzo della scelta!

      Quando il mio pc prenderà vita, per spiegargli la libertà gli mostrerò questo classico della cultura del ‘900

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s