Il silenzio

Abbiamo tracciato scie, le abbiamo infiammate tra le risa.
Occhiate taglienti, profonde come il lago, percorrono le forme
mostrando il contrario di tutto.

Vecchi libri prendono muffa. Vapore d’alcol eccita il respiro.
La veranda crolla, un pannello ci fa scudo.
Nella luce turchese ogni battito vibra per sé.

Il silenzio non ci accomuna.
Solo il tempo ci ha relegati qui.

Advertisements

29 thoughts on “Il silenzio

                    1. Un Artista Minimalista Post author

                      Da un lato dobbiamo ammettere che la teleologia è in noi, e dovremo conviverci. Dall’altro, una volta imparato a riconoscerla, sapremo ridimensionarla e concederle il minimo spazio possibile. Questa è la mia speranza.

                      Like

                    2. ysingrinus

                      Una volta compresa la si può ridimensionare come meglio può essere. Io per esempio stasera ho bevuto una lattina di birra calda, non ho avuto bisogno di grandi quantità: una lattina è stata sufficiente.

                      Like

                    3. Un Artista Minimalista Post author

                      Mi chiedo perché nessun profeta abbia avvertito l’uomo dei pericoli della teleologia, anzi spesso i predicatori hanno diffuso proprio una visione teleologica. Come si fa a convincere qualcuno che se la moglie gli fa le corna, in realtà è per un bene superiore, senza ammettere nessuna lettura differente degli eventi?
                      Le corna potranno anche causare risvolti positivi, ma perché trascurare il ruolo della casualità e delle azioni del cornuto?
                      E il destino, poi, che ha tanti appassionati, dove lo mettiamo?

                      Like

                    4. Un Artista Minimalista Post author

                      La teleologia è dannosa per tutti, almeno alle dosi a cui la consumiamo. Ci sono anche risvolti di grande attualità. Ad esempio, metà dei tentativi di approccio molesti che una donna riceve sono basati sulla teleologia: ah, cacchio, anche tu ascolti Sandu Ciorba? C’è senz’altro una ragione. Dai, sali sul mio furgone, scopiamo!

                      Like

                    5. Un Artista Minimalista Post author

                      Un sabato sera (che può svolgersi anche di martedì o di venerdì – pur sabato sera resta se ha certe caratteristiche morali) non può sussistere senza birre calde, non nella mia visione.

                      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s