23 thoughts on “Tempi bui

  1. Google ha rovinato YouTube, Google+ è stata la manifestazione della rovina: da quando c’è quel social network i commenti sono diventanti incomprensibili, senza capi e, soprattutto, senza code!

    Like

      1. Io qualche tempo fa ho provato ad interagire ma non potevo commentare perché non avevo G+ ed ora che sono costretto ad averlo per colpa dello smartphone ho deciso di non commentare piú nulla. Questa non è codardia colpevole, questo è segno della violenza che subiamo quotidianamente.

        Like

          1. Per poter fare una marea di cose sí: c’è impiantato forzatamente Google e devi subire Google. Modificandolo un po’ si possono eliminare tantissime cose, a patto che non si facciano aggiornamenti di sistema et similia, ma è una violenza quasi insostenibile.

            Like

              1. Hai un apparecchio intelligente? Che poi l’intelligenza è insita nella maggior tracciabilità da chiunque.
                Allora come vorrai fare qualcosa con qualcuno attraverso il tuo apparecchio intelligente scoprirai che dovrai passare per le forche caudine, in un modo o nell’altro.

                Like

                    1. Ci sono sottili segnali di un tentativo di trasformare questa piattaforma verso il modello di facebook. Così fu per myspace.
                      Quando metteranno la messaggistica privata me ne andrò, la trovo sempre intollerabile: quando c’è la messaggistica privata, ti si cerca solo lì, e solo perché sei “facilmente” raggiungibile. La missiva, anche elettronica, è l’unica barriera verso l’indifferenza qualunquista.

                      Like

                    2. Disgraziatamente il messaggio privato esaspera la comunicazione non la semplifica. Chi vuole comunicare pubblicamente con qualcuno non ha piú motivo per farlo se non il becero esibizionismo. Si ribaltano i valori della comunicazione.

                      Liked by 1 person

  2. Probabilmente più una “comunità” diventa grande, meno possibilità ci sono di esprimersi. Meno a misura d’uomo. Il ” social” ha ingrandito oltremodo tutti quei piccoli gruppi che erano riusciti a isolarsi, facendoli scoppiare come una cellula in una soluzione ipotonica.

    Liked by 1 person

    1. In teoria comunità più grandi danno modo di trovare più facilmente persone con interessi affini, un po’ come le grandi città rispetto alle realtà di provincia. In pratica, però, solitamente non trovi persone, ma persone virtuali di cui hai una conoscenza virtuale.

      Like

      1. La teoria è giusta, l’applicazione è differente. Mi spiego: La difficoltà nel trovare qualcosa permetteva a quel qualcosa di essere scovata da chi aveva un interesse, tale da spingerlo oltre alla semplice ricerca tramite Google. Questo semplice passaggio sfoltiva buona parte di quell’utenza che si credeva interessata ma non lo era. Adesso non solo la ricerca e superflua e i contenuti sono offerti ancor prima della domanda, anche il numero dei beneficiari è aumentato a dismisura. Il commento è diventata la meta, la bandiera sulla più alta delle cime, fine a se stesso paragonabile a una pisciata sulla neve. Di conseguenza chi voleva conversare tramite youTube ha abbandonato la vecchia guardi, e si è trasformato in un rozzo intrattenimento. Chi invece cercava un dialogo tramite il commento si vede ignorato e dopo vari tentativi abbandona una comunità che ormai non sente più come sua. La soluzione si trova in luoghi meno frequentati, comunità piccole, come wordpress in cui chi commenta, come chi pubblica cerca un dialogo. Chi non cerca uno scambio, abbandona questa piattaforma e altre simili in pochi giorni. Se entro in un bar voglio un caffe, lo voglio velocemente e soprattutto non voglio persone davanti a me che chiedono un paio di pantaloni.

        Like

        1. Concordo, penso che si sia ampiamente perso lo spirito originario della comunicazione digitale, attualmente si trova più che altro un bombardamento mediatico micidiale contro cui è difficile difendersi. Anche il modo di parlare nei social network segue queste regole: si dialoga tra sordi, per slogan e frasi fatte, senza argomentazioni né voglia di confrontarsi.

          Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s